Serie D. Favarin, Livorno: "Sarà una battaglia, ma dobbiamo vincere"

25.11.2023 16:59 di Andrea Mercurio Twitter:    vedi letture
Giancarlo Favarin
Giancarlo Favarin
© foto di Amaranta.it

Livorno – Ancora una volta la settimana di lavoro del Livorno è stata interrotta da un impegno e questa settimana la vittoria in Coppa Italia ha dato sicuramente buone risposte e ha regalato agli amaranto il passaggio al turno successivo. Ciò che inevitabilmente è un po' mancato è il tempo per preparare la difficile trasferta a Montevarchi in programma per domani, domenica 26 novembre, alle ore 14:30.

La sfida con l'Aquila Montevarchi è stata presentata dal tecnico Giancarlo Favarin nella conferenza stampa di vigilia e la prima domanda ha riguardato il nuovo acquisto amaranto Andrei Tanasa, centrocampista classe 1990: “C'era la necessità di prendere un giocatore con quelle caratteristiche e coprisse il ruolo di Bartolini, è capitata questa possibilità di Tanasa e l'abbiamo sfruttata. É un giocatore importante, duttile e con grande esperienza per la categoria, in passato ha fatto campionati di spessore, a Rimini per esempio ha vinto. Luci sta facendo un campionato stratosferico secondo me, ma ha bisogno di essere integrato da un giocatore del genere. É pronto per giocare anche domani”.

Tornando invece ad analizzare l'impegno di Coppa Italia le sensazioni del mister sono positive: “Mercoledì abbiamo fatto una buona partita e un buon allenamento, i giocatori che ho a disposizione sono ottimi giocatori e sono disponibili in ogni momento. Per domani potrei riproporre qualcosa, Ivan (Shavshak ndr) e Brenna molto probabilmente saranno della partita”.

Riguardo la buona prestazione in Coppa del terzino destro Camara il tecnico commenta: “ Il suo discorso è legato alle quote, Shavshak centrale sta trovando sicurezza man mano che gioca. Sugli esterni Curcio e Camara si possono far rispettare e Camara potrebbe giocare a destra. Anche Felipe sta bene e deve trovare continuità di partite.”

Nel reparto offensivo la buona notizia è il rientro completo di Alessandro Cesarini, reduce anche da una doppietta in Coppa Italia, resterà invece fuori per una quindicina di giorni causa infortunio Sacha Cori: “C'è da decidere chi affiancare a Cesarini, Menga domenica scorsa ha fatto bene, ma è un po' affaticato vediamo se farlo partire dall'inizio o meno”.

I nuovi arrivi aprono inevitabilmente anche la questione mercato invernale il quale sarà ufficialmente aperto a gennaio:“ Qualcos'altro si farà, quando torna il presidente decideremo cosa è possibile fare ancora. Curcio era un' opportunità da cogliere visto che si allenava già con noi, Tanasa lo abbiamo perso in considerazione per coprire il ruolo di Bartolini”.